Puntata 1/11

La presenza on-line dell’avvocato è fondamentale. I numeri parlano

image

In un mercato saturo come quello italiano, dove lavorano 391 avvocati per 100.000 abitanti, emergere è la parola d'ordine. Promuovere l'attività legale sul web, oggi, diventa un passaggio indispensabile.

I numeri dimostrano che in Italia ci sono 38 milioni di persone connesse, con una presenza sui social pari a 20 milioni di utenti attivi. Nel 2015, da mobile, si è passati da 22 milioni di utenti a 24 milioni. Il 50% di chi ha bisogno di una consulenza legale, come primo passo, cerca il proprio avvocato su internet. Il cliente è on-line, si vuole informare e insegue soluzioni, per questo l'approccio dell'avvocato al proprio target deve essere integrato da una presenza digitale efficace. Consapevolezza che è in crescita. Nel 2015, una *ricerca, su un campione significativo di avvocati, ha mostrato come, per il 40% degli intervistati, tra le priorità di investimento c'è proprio quella di avere un sito web e che, in generale, già l'87% degli avvocati frequentano il web per progetti legati alla propria attività quotidiana. Una tendenza che non incontrerà arresti, visto il massiccio utilizzo della rete, e che aiuterà l'avvocato ad ampliare il bacino della propria clientela.

*Osservatorio Professionisti e Innovazione digitale, Politecnico di Milano

COME PUò UN AVVOCATO MIGLIORARE LA PROPRIA PRESENZA ONLINE E AMPLIARE LA SUA CLIENTELA?

Scoprilo in questa serie di 11 puntate che mostrano i motivi per cui oggi è fondamentale essere presenti online, quali sono gli strumenti disponibili e come sfruttarli al meglio al fine di emergere, acquisire autorevolezza nel web e ampliare la clientela.

Ti sei perso qualche puntata? Clicca qui
avvocato360 può aiutarti Scopri come
avvocato360

Il web al servizio dell'avvocato